SENZA META

Bagaglio

BAGAGLIO ED EQUIPAGGIAMENTO

L’elenco che segue non può, e non vuole, essere del tutto esauriente.
Ognuno adatterà questi consigli al tipo e alla lunghezza del viaggio da intraprendere.

Le borse devono avere le seguenti caratteristiche: facilità nel montarle e smontarle dal portapacchi, comodità nel trasportarle a mano, una buona impermeabilizzazione. In commercio esistono borse anteriori e posteriori eventualmente dotate di capace bauletto superiore. La borsetta da applicare sul manubrio, oltre che permettere di consultare durante il viaggio la cartina topografica, è facilmente staccabile e quindi utilizzabile per riporvi denaro, documenti, macchina fotografica ecc.

Il vestiario del cicloturista o escursionista “tranquillo” può essere quello di una normale passeggiata a piedi. Chi intraprende un viaggio più impegnativo ha bisogno di capi di vestiario specifici. I più utili sono sicuramente i pantaloncini aderenti e dotati di rivestimento interno. La maglietta da ciclista, per chi la preferisce, offre il vantaggio delle tasche posteriori e del tessuto particolare. Un’altro capo più utile di quanto si pensi, specialmente quando si trascorrono parecchie ore impugnando il manubrio, sono i classici mezzi guanti. Indispensabile dotarsi di una mantella o altri capi impermeabili.

Per le emergenze non potranno mancare una borsa per gli attrezzi e una valigetta di pronto soccorso. La prima dovrà contenere almeno: camera d’aria di scorta, kit per riparazione forature, chiavi fisse o a brugola, fili dei freni, pinza e piccolo cacciavite. Nella seconda almeno cerotti, garze e disinfettante.

un set di borse, sacco a pelo, materassino espanso “700 grammi” un kit di attrezzi, una tenda “1kg”, un kit leggero da cucina, un kit di pronto soccorso, e il minimo indispensabile di vestiario
Come e cosa portare.

Il viaggio è già disegnato nella nostra mente e sulla cartina ma come si fa a rendersi autosufficienti? La bicicletta non ha il bagagliaio di un’auto per cui sarà fondamentale razionalizzare lo spazio e portare solo cose utili. Abbigliamento, attrezzi per le riparazioni ordinarie, fotocamera, ecc. Ecco quindi che sarà indispensabile trasformare la nostra bici in un mezzo da viaggio. Basta montare due portapacchi (uno anteriore e uno posteriore) sui quali verranno fissate le apposite borse progettate specificatamente per il cicloturismo e cominciare a pensare a tutto quello che pensiamo di portare con noi: sembra facile ma non è così…

Logisticamente l’operazione si compone di due fasi:
1) compileremo una lista annotando ciò che riteniamo utile portare con noi sistemando il tutto su un tavolo;
2) immediatamente ci renderemo conto di avere esagerato e ci troveremo costretti a ridurre il bagaglio, ma niente paura.
Alla fine il bagaglio non supererà i 15 chili e, a ben vedere, tutto l’utile e il necessario non mancheranno.
GENERALI
1 tenda
2 telo sottotenda
3 picchetti
4 mazzetta
5 sacco pelo
6 materassino espanso
7 cuscini gonfiabili

VESTIARIO
8 calze
9 mutande
10 canottiere
11 magliette
12 costumi da bagno
13 asciugamano grande
14 sacco biancheria sporca
15 pantaloni corti
16 pantaloni tuta
17 jeans
18 fuseau
19 pantaloni terinda
20 giacca tuta
21 pile windstopper
22 pile
23 interno giacca goretex
24 giacca goretex
25 calzettoni di lana
26 guanti
27 fascia
28 fascia per la gola
29 passa montagna
30 berretto
31 mantellina
32 ghette
33 occhiali da sole

PER SCRIVERE 
34 quaderno
35 biro
36 matita
37 pennarelli

PER MANGIARE 
38 piatti di plastica
39 scodella
40 bicchiere
41 coltello
42 forchetta
43 cucchiaio
44 cucchiaino
45 apriscatole
46 tovagliolo

PER CUCINARE 
47 fornelletto
48 cartuccia di scorta
49 accendino
50 pentola
51 scolapasta
52 ciotola per insalata
53 padellino
54 pentolino
55 olio e aceto
56 sale grosso e fino
57 zucchero
58 cartone paravento
59 bustine di tè
60 tagliere

PER LAVARE 
61 sapone di marsiglia
62 spugnetta
63 detersivo
64 asciugapiatti

PER LAVARSI 
65 sapone
66 spazzolino
67 pettine
68 dentifricio
69 taglia unghie
70 asciugamano
71 lamette o rasoio
72 schiuma da barba
73 deodorante
74 carta igienica
75 shampoo

AI PIEDI 
76 scarpe da ginnastica
77 pedule
78 scarpe di ricambio
79 ciabatte da mare
80 ciabatte di tela

MACCHINA FOTOGRAFICA 
81 macchina fotografica
82 pila di scorta
83 flash
84 pile di scorta
85 obiettivi
86 soffietto e duplicatore
87 rullino di scorta stampe + dia
88 cavalletto

DOCUMENTI & SOLDI 
89 portafoglio
90 carta d’identità
91 tessera sanitaria
92 passaporto
93 modulo E111
94 tessera telefonica (anche estera)

BICI 
95 maglia
96 pantaloncini
97 pantaloni lunghi
98 guantini
99 berrettino
100 ghette
101 integratore salino
102 tira raggi
103 pompa
104 toppe
105 carta vetro
106 colla
107 catena e lucchetto
108 leve per copertone
109 camere di scorta
110 grasso
111 pinze
112 cacciavite
113 nastro adesivo
114 chiavi
115 cartine
116 borraccia
117 borse

MONTAGNA 
118 candele
119 vino
120 gusti vin brûlé
121 accetta o roncola
122 giornali
123 mestolino
124 zuccherini e liquore

MEDICINALI 
125 polaramin
126 ammoniaca
127 autan
128 antibiotici
129 aspirina
130 tachipirina
131 fermenti lattici
132 bende elastiche
133 crema per contusioni
134 mercuro cromo
135 succhia veleno
136 cerotti
137 burro di cacao
138 crema protettiva
139 dopo sole

LE SOLITE ROBE 
140 borraccia
141 lampada frontale
142 pila di scorta
143 spille
144 cordini
145 scotch
146 coltellino svizzero
147 sacchetti
148 fazzoletti di carta
149 ago e filo
150 elastici

VARIE ED EVENTUALI 
151 viveri liofilizzati
152 mollette da stendere
153 zainetto
154 giochi da viaggio (carte)
155 telo di nylon copri bici
156 termometro
157 cinghie elastiche
158 cartine geografiche
159 ombrello
160 sveglia
161 telefonino
162 indirizzi per cartoline
163 prefissi telefonici
164 walk man
165 cuffie
166 pastiglie per depurare l’acqua

 

TRASPORTO DEI BAGAGLI

Viaggiando in bicicletta bisogna affrontare il problema del trasporto bagagli, che non assume rilevanza nel caso di escursioni giornaliere, mentre diventa importante nel caso di un viaggio itinerante. Per spostarsi in completa autonomia è necessario portare con sé tutto il materiale indispensabile: vestiti, kit per le riparazioni ordinarie, kit pronto soccorso, effetti personali, tenda e sacco a pelo. A seconda del tipo di viaggio e della destinazione, peso e dimensioni del bagaglio cambiano sensibilmente: se si tratta di un viaggio che richiede la massima autonomia, nelle borse si deve fare spazio anche a riserve alimentari. Pedalare con la bici in assetto da viaggio, a pieno carico, significa un maggiore impegno non tanto in pianura quanto in salita, dove si avverte sensibilmente la differenza di peso.

È inevitabile, soprattutto alle prime esperienze, la tendenza ad appesantirsi con tante piccole cose che “potrebbero essere utili”, e che alla fine non si usano mai. D’altra parte il cicloturista è per definizione un viaggiatore “leggero”, che non può spostarsi portandosi dietro il superfluo. In particolar modo, relativamente ai capi d’abbigliamento, due sono i consigli per ridurre peso e ingombro. Il primo è quello di indossare capi tecnici, in quanto presentano proprietà e caratteristiche ottenibili alternativamente con più indumenti: un giacchino in Windstopper o Windtex, ad esempio, sintetizza e ottimizza il rendimento di due capi, uno generico in cotone o pile e uno antivento. Il secondo è quello di preparare una lista in cui l’abbigliamento viene suddiviso in maglieria intima, capi per andare in bici, indumenti per il tempo libero (da ridurre al massimo). Il viaggio più pesante sarà quello in solitaria e completa autonomia in paesi freddi, dove è necessario portare indumenti caldi e più ingombranti.

Relativamente alle borse e alla sistemazione dei pesi, una bici a pieno carico prevede due borse e un bauletto posteriori, due borse più piccole anteriori e una borsa da manubrio. Nel caso si viaggi senza tenda e sacco a pelo, le borse anteriori non sono indispensabili. I portapacchi migliori sono quelli in alluminio, e per quel che riguarda le borse anteriori il sistema migliore è quello che prevede il fissaggio “low rider” alla forcella: garantisce l’abbassamento del baricentro, una maggiore maneggevolezza e una migliore guidabilità.

Il peso dei bagagli tormenta la meccanica della bicicletta e molte forature e rotture di raggi si eviterebbero limitandosi all’indispensabile. Scegliete un portapacchi solido da abbinare ad un set di borse impermeabili e facili da agganciare e rimuovere dal portapacchi, dotate di maniglie per il trasporto a mano e di rifrangenti notturni. Ricordate di riporre gli oggetti più pesanti in basso per avvicinare al suolo il baricentro del mezzo. Per gli oggetti di frequente utilizzo procuratevi una borsa da manubrio, rigida, impermeabile, con finestra porta-mappa e zip apribili in pedalata. Evitate di indossare zaini e marsupi che, soprattutto nella bella stagione, non permettono una buona traspirazione e vi condannano al mal di schiena. Infine, scegliete il cavalletto e la posizione in cui montarlo in base al peso ed alla distribuzione del carico, io ne uso uno da tandem da installare fra i foderi del mozzo posteriore.

 

ESEMPIO DI BAGAGLIO

Toilette Abbigliamento Attr. bici Attrezzatura Pronto soccorso Documenti
detersivo casco borsa mobile cartine collirio carte servas
shampoo 2 maglie bici 2 borse laterali mouleskine anti-dolorifico carta identità
bagnoschiuma 2 pantaloni bici marsupio fotocamera anti-infiammatorio passaporto
crema barba 2 calzini bici pompa caricabatterie fotocamera cerotto da medicazioni bancomat
rasoio sandali kit tecnico telefono cellulare garza carta credito
spazzolino scarpe borraccia caricabatterie cellulare assicurazione
dentifricio 6 mutande luci bici biglietti aerei
tagliunghie pantalone lungo rubrica
asciugamano pantalone corto
filo interdentale biancheria
felpa
pigiama
kway
costume